Consegna gratuita per ordini > a € 69
Consegna con pacco anonimo in 24/48 h
Regolarmente operativi 365 giorni

Pane con farina di canapa fatto in casa

Redazione
Redazione
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Fare il pane in casa con la farina di canapa

Al giorno d’oggi si sente spesso parlare di preparazioni alternative dei cibi più tradizionali, amati e diffusi nell’alimentazione mediterranea. Tra di esse abbiamo il pane con farina di canapa, una ricetta salutare e anche gustosa. I semi di canapa, da cui viene ricavata la farina da impiegare in questo prodotto, possono infatti essere considerati un vero e proprio superfood, ovvero un cibo che apporta all’organismo incredibili benefici.

I semi di canapa sono ricchi di vitamine, proteine, sali minerali, fibre, aminoacidi essenziali e anche di Omega 3 e Omega 6. Negli ultimi anni hanno trovato svariati usi in cucina sia come spezza fame sia per alleviare alcuni disturbi come la sindrome premestruale. In questo caso se ne dovrebbe assumere un cucchiaino al giorno. Non solo, se vengono presi a digiuno possono contribuire a risolvere problemi di stipsi e il gonfiore addominale.

Da quanto detto è facile dedurre come il pane con farina di canapa sia da considerarsi un alimento dalle grandi potenzialità, meno calorico del pane normale e naturalmente privo di glutine, in quanto la farina non ne contiene. Nell’articolo di oggi scoprirai come preparare in casa il tuo pane con farina di canapa.

La farina di canapa cos’è e come si ottiene

farina di canapa
Farina di canapa

La farina di canapa, come accennato all’inizio dell’articolo, viene ottenuta dalla macinatura dei semi di canapa. Questi ultimi provengono dalla cannabis sativa. Per produrla, i semi vengono fatti passare in un torchio che li pressa, dopodiché sono macinati e ridotti in polvere. La farina così ottenuta è morbida, ha un colore bruno e un sapore che ricorda quello della nocciola.

Il suo impiego spazia dalle ricette dolci a quelle salate. Ad esempio può essere usata per preparare torte e biscotti, pane e pizza. In virtù del suo buon apporto proteico può anche essere impiegata come integratore all’interno di smoothie o frullati per chi svolge attività sportiva.

A livello di proprietà nutrizionali la farina di canapa contiene tutti gli 8 amminoacidi essenziali, dunque è un’ottima fonte di proteine vegetali. Ciò significa che può essere impiegata da chi segue un’alimentazione vegana e vegetariana, in cui si ha necessità di un apporto proteico in più. Ottima è anche la presenza di Omega 3 e Omega 6, gli acidi grassi essenziali fondamentali per mantenere in salute il sistema cardiocircolatorio, per contrastare l’insonnia, assicurare la funzionalità dei tessuti e contribuire allo sviluppo celebrale.

Questa farina è inoltre ricca di fibre, quindi può dare una mano a regolare il transito intestinale a chi soffre di stitichezza. Infine apporta all’organismo importanti sali minerali quali potassio, magnesio, ferro, zinco e vitamine. Ricordiamo che il magnesio serve a contrastare i crampi muscolari, la stanchezza e l’irritabilità, il potassio è un alleato contro ritenzione idrica e cellulite, lo zinco rafforza il sistema immunitario e il ferro è indispensabile per la corretta sintesi dell’emoglobina.

Dove comprare la farina di canapa

La farina di canapa può essere acquistata nei negozi specializzati nella vendita di prodotti biologici, nelle erboristerie e anche nei supermercati dove, dato il successo del prodotto, è possibile trovarla nelle sezioni in cui vengono raccolti i prodotti senza glutine e naturali. Naturalmente puoi anche acquistarla online in shop bio. Il costo si aggira intorno ai 4 – 6 euro per mezzo chilo di prodotto.

Per conservarla al meglio, ti consigliamo di chiudere per bene la confezione una volta aperta e di riporla in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore. Il tempo massimo di conservazione è di 3 mesi.

Ricetta per il pane con farina di canapa fatto in casa

pane con farina di canapa
Pane con farina di canapa fatto in casa

La farina di canapa avendo un sapore particolare, nocciolato, ed essendo priva di glutine va usata nella giusta proporzione insieme ad altre farine, altrimenti si rischia che non leghi e non lieviti nel modo giusto. Per preparare il pane con farina di canapa ti occorrono:

  • 450 g di farina 0, integrale o di farro
  • 30 gr di farina di canapa
  • ½ cubetto di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bicchiere di acqua
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento

  1. Prima di tutto devi sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida.
  2. Unisci la farina di canapa a quella 0 o integrale o di farro e mescola per bene.
  3. Una volta fatto, versa il lievito e il sale nelle farine e inizia ad amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  4. Ora metti l’impasto ottenuto in una ciotola, fai una croce su di esso e coprilo con un canovaccio umido per farlo lievitare. L’ideale è riporlo nel forno spento con la luce accesa.
  5. Una volta che l’impasto sarà raddoppiato, lavoralo di nuovo, riponilo in una teglia rettangolare, anche quella per plum-cake può andare bene, e fallo di nuovo lievitare per almeno mezz’ora.
  6. Trascorso questo tempo, inumidisci la superficie dell’impasto con un po’ di olio extravergine d’oliva.
  7. Inserisci quindi la teglia all’interno di un’altra con un po’ d’acqua e trasferisci il tutto in forno statico a 200° C per circa mezz’ora.

Il pane con farina di canapa è molto compatto, con poca alveolatura a differenza di quello classico, e dal sapore molto piacevole. Risulta perfetto da abbinare a cibi salati ossia alla carne, ai salumi e ai formaggi.

Ricetta per il pane con infiorescenze di marijuana

pane con farina di canapa e marijuana
Pane con farina di canapa, marijuana e condimenti

Una versione alternativa al pane con farina di canapa è quella che impiega le infiorescenze di cannabis nell’impasto. Il risultato sarà un prodotto da forno particolare che ti consentirà di godere dei benefici derivanti dalla marijuana light.

Gli ingredienti che ti occorrono sono:

  • 5 gr di infiorescenze di cannabis light
  • 100 gr di farina 0
  • 65 gr di farina di integrale
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di lievito secco di birra
  • 65 ml di acqua

Procedimento

  1. Per prima cosa devi procedere alla decarbossilazione delle infiorescenze di cannabis light.
  2. Una volta fatto, sminuzza la marijuana con un grinder o un frullatore.
  3. Mescola insieme le farine, il sale e le infiorescenze.
  4. Sciogli il lievito nell’acqua tiepida e lascialo amalgamare per 5 minuti.
  5. A questo punto versa il lievito nelle farine e inizia ad impastare fino a quando non avrai ottenuto un composto omogeneo e liscio.
  6. Trasferisci l’impasto ottenuto in una ciotola, fai una croce su di esso con un coltello, coprilo con un panno umido e fallo lievitare nel forno spento con luce accesa per circa 16 ore o anche di più. Dovrà raddoppiare la sua dimensione.
  7. Una volta che l’impasto sarà lievitato, lavoralo ancora facendo le pieghe per due o tre volte dandogli alla fine una forma sferica.
  8. Copri l’impasto con il panno e lascialo lievitare ancora per due ore. Le chiusure devono essere rivolte verso il basso.
  9. Superato questo tempo, trasferisci l’impasto in una teglia tonda di ghisa, coprila con un coperchio e mettila in forno già caldo con una temperatura di 250° C. Fai cuocere il pane per circa mezz’ora.
  10. A questo punto, togli il coperchio e fai andare il pane per altri 10 minuti.

Quando sarà pronto, aspetta che si raffreddi. Ci vorranno un paio d’ore. Il tuo pane alla cannabis è finalmente pronto da gustare!

* Ti ricordiamo che le informazioni riportate in questo articolo hanno un fine illustrativo, sono tratte da fonti esterne e non costituiscono in alcun modo un consiglio medico. Quindi prima di utilizzare prodotti a base di THC o CBD ti consigliamo di rivolgerti a un professionista.

Ti invitiamo a non consumare prodotti alla cannabis fuori dalla legalità: può essere molto pericoloso per la tua salute, provocare effetti collaterali non prevedibili e portarti seri problemi con la legge.

Potrebbero interessarti questi articoli

erba buona marijuana

Erba buona: come riconoscerla?

Per riconoscere la marijuana di buona qualità devi valutare: colore, sapore, profumo, aspetto, provenienza, etc. Ecco una guida per la scelta.
curare l'ansia con la cannabis

Gestione dell’ansia con i cannabinoidi

Si può curare l'ansia con la cannabis? Il ruolo dei cannabinoidi e della medicina tradizionale per il Disturbo di Ansia Generalizzato (DAG).
marijuana legale in italia

Marijuana Legale: cosa dice la legge in Italia

La normativa italiana sulla cannabis light è a volte controversa. Ecco cosa devi sapere per evitare illeciti penali e/o amministrativi.
pasta alla canapa

Pasta alla canapa: ricette e condimenti

Top 3 ricette di pasta con farina di canapa, olio di cannabis e marijuana. Dalle fettuccine ai condimenti, qui trovi consigli utili.
semi di marijuana

Semi di marijuana: varietà legali e non

Quanto ne sai dei semi di cannabis autofiorenti, regolari e femminizzati? è legale coltivarli in casa? Ecco le varietà più famose.
10 ricette con la marijuana

Top 10 ricette con la marijuana

Antipasti, primi, secondi e dolci alla cannabis. Le migliori 10 ricette alla marijuana dolci e salate, dalle fettuccine al gelato.

Via Martiri Ungheresi, 12
03011 Alatri FR, Italia

P.iva: 03045610601

Numero REA : FR-196220

(+39) 366 238 23 08

Privacy Policy

Newsletter

Rimani in contatto con noi

Copyright © 2020 Canapafarm. All rights reserved.

Vuoi pensarci?

Scrivici la tua mail ti invieremo un buono del 10% valido sul tuo primo acquisto nel nostro negozio.

Hai almeno 18 anni?

Siamo tenuti per legge a non vendere i nostri prodotti a minori di anni 18. Quando crei un account su CANAPAFARM, siamo tenuti a verificare la tua età.