Consegna gratuita per ordini > a € 69
Consegna con pacco anonimo in 24/48 h
Regolarmente operativi 365 giorni

CBD: effetti e benefici del Cannabidiolo

Redazione
Redazione
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il CBD (cannabidiolo) è un principio attivo presente all’interno dei fiori della cannabis sativa.

I composti chimici della canapa, detti anche cannabinoidi, sono numerosi e hanno effetti diversi sul corpo umano.

Se il THC, il più noto dei cannabinoidi, provoca i classici effetti psicotropi dovuti all’assunzione di marijuana (ilarità incontrollata, alternazione del tempo e dello spazio, sonnolenza, paranoia, ecc…), gli effetti del CBD vengono studiati per le loro proprietà terapeutiche.

Occorre specificare che, a differenza del THC, il CBD non provoca sensazioni psicotrope e non produce dipendenza, per questo motivo si tratta di una sostanza legale in moltissimi paesi.

Chiarito questo andiamo a vedere quali sono i prodotti, gli effetti e i benefici del cannabidiolo.

Gli effetti del CBD

Innanzitutto è importante sottolineare che per quanto gli effetti terapeutici del CBD siano stati dimostrati da diverse pubblicazioni scientifiche [1], questo non è un post medico, pertanto prima di utilizzare prodotti al cannabidiolo vi invitiamo a rivolgervi ad un professionista.

Chiarito questo, gli effetti del cannabidiolo sul corpo umano sono tantissimi e le ricerche scientifiche dimostrano che il CBD è utile:

  • Come analgesico, soprattutto in soggetti affetti da dolore cronico;
  • Come antiematico, per ridurre gli effetti della chemioterapia (come nausea e vomito);
  • Per ridurre gli spasmi causati dalla sclerosi multipla;
  • Come trattamento contro l’acne, dal momento che agisce sulla riduzione del sebo;
  • Come energizzante e antiossidante, perché facilita la rigenerazione cellulare.

Ci sono inoltre alcuni studi scientifici che sostengono che i cannabinoidi (e il CBD in particolare) siano utili per:

  • Combattere l’insonnia;
  • Aumentare l’appetito in soggetti affetti da anoressia o HIV;
  • Come ansiolitico nei casi di disturbi d’ansia sociale.

Andiamo ora ad analizzare i diversi prodotti a base di CBD e gli effetti che producono sull’organismo umano.

Olio di CBD: effetti positivi

Viste le qualità terapeutiche di questo composto, negli ultimi anni si è sempre più sviluppato il mercato della canapa legale che comprende numerosi prodotti a base di cannabidiolo, tra questi l’olio di CBD ha sicuramente un posto d’onore.

L’olio di CBD è una sostanza legale che può essere assunta in diversi modi:

  • Per soluzione orale, come gocce da mettere sopra o sotto la lingua;
  • In capsule edibili, come integratore alimentare;
  • Per vaporizzazione, come sostituito della sigaretta o del tabacco per coloro che vogliono smettere di fumare;
  • Sotto forma di creme e pomate da applicare sulla pelle, per via degli effetti antiossidanti e anti acne.

Gli effetti positivi dell’olio di CBD sono numerosi e per questo, spesso, viene utilizzato come ansiolitico o per contrastare i sintomi della depressione.

In questo caso, tuttavia, consigliamo di rivolgersi a un medico specialista prima di assumere la sostanza e di non sostituirlo ai farmaci prescritti per contrastare i sintomi di queste malattie. L’olio di cannabidiolo, infatti, non può essere considerato un medicinale.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Un altro lato positivo dell’olio di CBD è la sostanziale assenza di controindicazioni. Come abbiamo già detto, la sostanza non produce effetti psicotropi e non provoca dipendenza. Tuttavia è sempre meglio non esagerare e attenersi alle dosi consigliate.

Un’eccessiva assunzione di olio di CBD può infatti causare temporanei effetti collaterali, come:

  • Sonnolenza;
  • Secchezza delle fauci;
  • Mal di testa.

Per evitare l’insorgere di questi fastidi, il consumo di olio di cannabidiolo deve essere ben bilanciato, per questo è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia, anche per essere certi che il prodotto non vada a interferire con altre terapie farmacologiche.

Cristalli di CBD: effetti e usi

Un’altra tipologia di prodotto a base di cannabidiolo sono i cristalli di CBD. Si tratta di estrazioni pure di principio attivo che hanno la forma e la consistenza di granelli di zucchero di canna.

I cristalli di CBD sono prodotti con un’altissima concentrazione di cannabidiolo (dal 90 al 99%), per questo garantiscono effetti più decisi.

Questi cristalli vengono estratti a partire dalle infiorescenze della canapa sativa e vengono lavorati, tramite macchinari ad anidrite carbonica, per depurarli di tutte le altre sostanze e ottenere una molecola di CBD pura al 99%.

Il dosaggio più ricorrente è di 10 mg da assumere 3-4 volte nell’arco della giornata, ma anche qui è vivamente consigliato evitare il fai da te. I metodi di assunzione dei cristalli di CBD sono vari, tra cui:

  • Per via orale: basta posizionare i cristalli sotto la lingua, aspettare che si sciolgano (circa 60 secondi) e deglutire;
  • In cucina: puoi aggiungere qualche granello di cristalli nelle tue ricette;
  • Puoi aggiungere i cristalli all’interno di un vaporizzatore in grado di contenere oli;
  • Nella sigaretta elettronica: è diffuso l’uso di scaldare i cristalli in microonde per 20-30 secondi e poi diluirli con acqua fredda per ottenere un composto da aggiungere al liquido della sigaretta elettronica.

I cristalli di CBD producono effetti simili agli altri prodotti al cannabidiolo, ma più intensi e duraturi, in quanto si tratta di prodotti con un’alta concentrazione di principio attivo.

Anche in questo caso, prima di procedere con l’integrazione del CBD all’interno della propria routine, consigliamo di rivolgersi a uno specialista per evitare spiacevoli effetti collaterali.

produzione cbd legale
Produzione CBD legale – Canapafarm

Infine, ma non da meno, è importante ricordarsi di acquistare sempre e solo prodotti legali, di provenienza certificata, a garanzia di qualità del prodotto stesso. I nostri CBD Oil provengono da piantagioni italiane di canapa sativa legale e coltivati con sistemi applicati anche in agricoltura biologica. Sono oli “full spectrum” (estratto di canapa sativa a spettro completo) che quindi contengono tutte le sostanze benefiche presenti nella pianta: vitamine, minerali, terpeni, flavonoidi e gli altri cannabinoidi, anche se in misura minima.

Bene, ora conosci qualcosa in più circa i prodotti, i metodi di assunzione e gli effetti del CBD.

Ti ricordiamo che le informazioni riportate in questo articolo hanno un fine illustrativo, sono tratte da fonti esterne e non costituiscono in alcun modo un consiglio medico. Quindi prima di utilizzare prodotti a base di CBD ti consigliamo di rivolgerti a un professionista.

Trovi qui i nostri oli CBD per uso tecnico.

Riferimenti bibliografici:

[1] A systematic review of cannabidiol dosing in clinical populations – BJCP
2. Uso medico della cannabis – Wikipedia
3. Cannabidiol as potential anticancer drug – PubMed
4. Cannabidiol, a non‐psychotropic component of cannabis, attenuates vomiting and nausea‐like behaviour via indirect agonism of 5‐HT1A somatodendritic autoreceptors in the dorsal raphe nucleus – BJP
5. Cannabidiol Attenuates Cardiac Dysfunction, Oxidative Stress, Fibrosis, and Inflammatory and Cell Death Signaling Pathways in Diabetic Cardiomyopathy – JACC

Potrebbero interessarti questi articoli

Vuoi pensarci?

Scrivici la tua mail ti invieremo un buono da spendere sul nostro negozio.

Hai almeno 18 anni?

Siamo tenuti per legge a non vendere i nostri prodotti a minori di anni 18. Quando crei un account su CANAPAFARM, siamo tenuti a verificare la tua età.